mercoledì 6 luglio 2011

TORTA CON PRUGNE ROSSE E MANDORLE



Ieri mattina mi sono alzata presto, anzi prestissimo, con la sveglia della mia dolce metà puntata alle 5.10 ... non riuscivo più a riprendere sonno. Quindi mi sono fatta il caffè e sbirciando dalla finestra avevo giù intuito che il sole non si sarebbe fatto vedere, infatti verso le 7.30 il cielo era coperto da nuvoloni neri. Ho approfittato di questa levataccia per andare in banca appena avesse aperto alle 8.20 e già stava piovendo leggermente, ma io che sono peggio del rag. Fantozzi, appena finita la commissione in banca, esco e ....diluvio universale, fulmini e saette, pioggia a secchiate. Impossibile solo attraversare da una parte all'altra della strada tanta era l'acqua che scorreva giù per la via. Risultato : ho camminato con i piedi nell'acqua che mi arrivava fino all caviglia, quindi scarpe piene d'acqua , jeans bagnati fin sopra il ginocchio e maglietta "piomba" anche se avevo l'ombrello. I capelli appena lavati  si sono bagnati lasciandomi una piega stile mocio...la giornata non poteva cominciare meglio.
Tutto questo perché volevo essere a casa tra le 9 e le 11.15, cioè prima di andare a lavoro per aspettare il corriere dell' SDA che avrebbe dovuto consegnarmi un pacco. Ovviamente non si è fatto vedere  (sgrunt!!!).
Comunque nell'attesa e visto che non faceva un gran caldo, mi sono decisa a fare questo dolce che già da tempo volevo provare e finalmente che la stagione delle susine è arrivata , non ho perso altro tempo e mi sono messa all'opera.

INGREDIENTI per uno stampo quadrato di cm 22x22


160 gr di zucchero
160 gr di burro
2 uova
60 gr di farina 00
40 gr di farina di granoturco ( non l'avevo e l'ho sostituita con del semolino)
2 cucchiai di farina di riso
1 cucchiaio di zenzero candito sminuzzato
1 cucchiaio di miele
12 prugne rosse denocciolate tagliate a metà
2-3  cucchiai di mandorle a lamelle



In una ciotola lavorare il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema ; aggiungere un uovo alla volta e non prima che non sia ben amalgamato al composto. Aggiungere le farine setacciate, lo zenzero sminuzzato e amalgamare bene . Stendere l'impasto  in uno stampo foderato con carta forno ( io ho usato quello in silicone quindi ho saltato quest'operazione) sistemarvi sopra le prugne tagliate a metà , premendole leggermente nell'impasto, cospargere la superficie con le lamelle di mandorle ( io mi sono accorta di non averle all'ultimo momento, così ho tagliato a metà quelle spellate) e il cucchiaio di miele.
Infornare a 180° per circa 40 min. con stampo in silicone, 1 ora con stampi tradizionali.
Che dire...buonissima, dolce e leggermente acidula , ruvida al punto giusto, uno di quei dolci rustici che ti conquistano subito.




Con questa ricetta partecipo al contest di Sabrina & Luca " Una ricettola per la pupattola -sezione estate",  cioè Alice Ginevra che a giorni nascerà , augurandole ogni bene!!

E nel frattempo il sole è tornato e il cielo è bello azzurro. Buon mercoledì.

9 commenti:

Micol ha detto...

...........che dire della ''piega mocio''.............l'ho sperimentata anche io pochi giorni fa...........un vero must!!!!
E che dire di questa torta???Originale ,invitante ,deve essere una bonta'...............

Il Gufo e La Mucca ha detto...

stessa scena per me lunedì pomeriggio.... sono riuscita a beccare il diluvio a torino e anche al mio rientro a casa a Rivoli...fortunella!!!!
buona la torta...adoro le prugne rosse... devo provarl!
Clelia

saretta m. ha detto...

Sono certa che da quando hai sfornato questa torta in poi è stato come se fosse tornato il sole! Mi immagino che profumo che si è sprigionato nella tua cucina! Una fettina per colazione non mi dispiacerebbe affatto :-D! Un bacio e buona giornata

Luca and Sabrina ha detto...

Annalisa, da noi idem, è caduta tanta di quella pioggia e anche io ero sotto all'acquazzone! Ho ben presente la sensazione dei capelli ridotti ad un mocio e io odio quella sensazione! Alla fine sei riuscita a fare un sacco di cose, tra cui questa magnifica torta che hai dedicato ad Alice Ginevra e per la quale ti ringraziamo tantissimo! Ci è piaciuta molto anche la nota aggiunta dello zenzero candito, per non parlare della scelta delle prugne che ci piacciono troppo, infatti siamo reduci da una bella scorpacciata terminata giusto ieri sera, ne avevamo tante e una tirava l'altra! Puoi essere certa che anche se sarà caldo, il forno per preparare questa delizia, lo accenderemo lo stesso, sai che piacere farci colazione!
Un grosso grazie e buona giornata, oggi di sicuro splende il sole anche da te!
Sabrina&Luca

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Un dolcetto delizioso per ricompensarti di tutta la pioggia presa..mi sa che è una grande ricompensa visto al bontà!!baci,imma

accantoalcamino ha detto...

Eccola qui, finalmente,la torta profumatissima. Qui la pioggia ha deciso di "concedersi" la notte per regalarci una mattinata fresca ed un cielo terso,l'ideale per una colazione in terazza...un baseto.

Claudia ha detto...

Qua invece di acqua questa settimana se n'è vista ben poca...peccato, perchè se fosse un pò rinfrescato avrei acceso più che volentieri il forno per preparare questa torta...è così invitante e poi quei colori ...e quel profumo...mmmmh, che bontà!

Memole ha detto...

Una vera delizia...

Ancutza ha detto...

deliziosa con le prugne e le mandorle, te ne prendo un pò!