lunedì 4 luglio 2011

PASTA CH' I' SARDI (pasta con le sarde)



Ho deciso di preparare questo favoloso primo piatto per il contest di Mon petit bristot, ideato da Claudia, perché ho la fortuna di vivere in una città di mare e quindi poter reperire facilmente il pesce fresco ogni giorno ( in questo caso le sarde o sardoni, come le chiamiamo qui a Trieste) e poi perché nel mio giardino tra le varie erbe aromatiche che ho, cresce una bella pianta di finocchietto selvatico.  Mi è piaciuta subito quest'idea di ispirarsi ai famosi romanzi di Camilleri, anche se sono sincera non ho i suoi libri, ma io che la tv la guardo davvero poco, non mi perdo (quasi) mai gli episodi trasmessi sulla rai, delle vicende di Montalbano, sono troppo belli.



Questo piatto che ho deciso di riproporre ,Camilleri lo cita nel suo libro " Il cane di terracotta" .
Nonostante io viva esattamente dalla parte opposta della bella Sicilia, che un giorno mi piacerebbe poter visitare, spero di aver rappresentato al meglio questo piatto tipico che sicuramente rifarò altre volte
Le versioni, da quanto ho letto, sono diverse da zona a zona della Sicilia. Io ve la presento così!

INGREDIENTI PER  2 PERSONE

200 gr di pasta formato maccheroni o bucatini
250 gr di sarde freschissime pulite
1 cipolla bianca media
3 acciughe salate
un bel mazzetto di finocchietto selvatico
1 cucchiaio di uva sultanina
1 cucchiaio di pinoli
1 bustina di zafferano
olio evo
sale
2-3 cucchiai di pangrattato
peperoncino ( ingrediente aggiunto)
1 cucchiaio di capperi sotto sale (ingrediente aggiunto)





Per la preparazione vi rimando alla spiegazione che ho trovato qui . Io ho semplicemente aggiunto dei capperi sotto sale ben risciacquati sotto l'acqua e un po' di peperoncino, non volevo storpiare il gusto più di tanto di questa splendida pasta.
Mi dispiace solo che le foto non abbiano uno sfondo adeguato per il contest , non abito vicino al mare altrimenti mi sarei potuta sbizzarrire di più né tanto meno sono originali, causa mancanza di tempo. Mi faceva piacere semplicemente partecipare e provare un piatto nuovo. Spero comunque che la mia preparazione vada bene.
Buon lunedì a tutti.

12 commenti:

Damiana ha detto...

I siciliani saranno più che soddisfatti,non potevi fare meglio!!E' molto invitante e poi arricchito con sarde belle fresche è una vera delizia,bravissima!!
Un abbraccio cara e buona settimana!

patatina ha detto...

la adoro! ti è venuta benissimo!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Con questa meravigliosa ricette tesoro potresti partecipare anche al mio contest è perfetta!!davvero uno proposat invitante!!bacioni,Imma

Emanuela ha detto...

Posso venire a trovarti??????? mamma che delizia la pasta con le sarde :)

Kiara ha detto...

Semplicemente DI-VI-NA!!!!

Donatella ha detto...

Hai preparato un piatto spettacolare, bravissima

Alelunetta ha detto...

Mmmmh che buona! La pasta con le sarde è un classico in casa mia, peccato che con il matrimonio emiliano-romagnolo sia un pò latitante ;)
La ricetta mi sembra ottima! Dalle mie parti (o meglio dalle parti di mio padre che è palermitano) si aggiungono anche due cucchiai di concentrato di pomodoro.
Fortunata ad avere il finocchietto selvatico in vaso, devo assolutamente piantarlo anch'io!!! Buona settimana!

Il Gufo e La Mucca ha detto...

mi hai fatto venire l'acquolina... e considerando che ho appena finito di cenare...
Baci
Clelia

Claudia ha detto...

Pensa che mi hai fatto venire l'acquolina...e pensare che nemmeno mi piacciono le sarde...ma questo piatto è così invitante...che lo divorerei in un batter d'occhio!!!!!

Ancutza ha detto...

Ciao Annalisa, con questa ricetta mi fai una bella sorpresa e regalo: sono appena tornata dalla Sicilia dove un giorno si' e uno no mangiavo questo meraviglioso piatto di cui mi sono innamorata, non vedo l'ora di preparamelo anch'io...peccato che mi manchi solo il finochietto, spero di trovarlo nei campi.
bacione

giulia ha detto...

Heyla' Annalisa, passa da me, c'e' un premio per te!
http://lemaninefatatedigiulia.blogspot.com/2011/07/one-lovely-blog-award.html

P.S scusa se ti sto facendo aspettare con il pagamento, ma mio padre ha dei problemi di lavoro ed e' stato impegnato, comunque oggi se ne occupa. Ciao!!

Alessandra ha detto...

Io sono tra quelle poch ech enon ancora letto Camilleri, devo assolutamente rimediare accidenti. La tua proposta non posso non apprezzarla in quanto sicula, in quanto mi piace e più di tutti, credo non farò mai da me perchè io e le sarde...grrrr. Insomma, quando ne ho voglia c'è la mamma. Un bacio, Ale.